Carrozziere

Da definirsi
Da definirsi
280 ore
8 Partecipanti

Percorso abilitante professionale per Carrozziere

Accordo Stato Regione del 12 luglio 2018 in attesa di regolamentazione regionale.

Descrizione del profilo

Il responsabile tecnico per l’attività di carrozziere è in grado di riconoscere le esigenze del cliente, di diagnosticare danni al telaio e/o alla carrozzeria e ai cristalli del veicolo, di pianificare e operare gli interventi necessari a sostituire e riparare le parti danneggiate del veicolo attraverso tecniche di sabbiatura, battitura, stuccatura e carteggiatura, di effettuare la verniciatura e la lucidatura del veicolo, provvedendo, infine a effettuare le verifiche di collaudo previste prima della consegna del veicolo al cliente, in ottemperanza a quanto richiesto dalla legislazione vigente per l’abilitazione all’esercizio dell’attività di carrozziere.

Soggetti ai quali è destinata la formazione

Per essere ammessi al corso di formazione è necessario avere:

  • 18 anni(o età inferiore, ma in possesso di una qualifica professionale)
  • un diploma di scuola secondaria di 1° grado. Se si è in possesso di un titolo estero è necessaria una dichiarazione di valore.
  • Per gli stranieri conoscenza della lingua italiana con un minimo livello A2 (orale e scritto) per partecipare attivamente al percorso formativo. Questa conoscenza viene verificata attraverso un test di ingresso.

Per essere ammessi all’esame finale è necessario aver frequentato almeno l’80% delle ore complessive del percorso formativo. Al superamento dell’esame viene rilasciato un attestato di qualificazione professionale per Tecnico per l’attività di gommista delle autoriparazioni.

I responsabili tecnici delle imprese abilitate alle attività di meccanotronico o carrozziere, non in possesso dei requisiti di gommista, devono frequentare il percorso formativo solo per le competenze non possedute. Non è necessaria la frequenza del modulo comune di 100 ore, perciò la durata minima del percorso di formazione è pari a 150 ore. Lo stage rimane obbligatorio.

Prerequisiti

Al fine dell’ammissione al corso di formazione sono necessari i seguenti requisiti:

  • diciotto anni ovvero età inferiore purché in possesso di Qualifica professionale conseguita ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;
  • diploma di scuola secondaria di 1° grado.

Articolazione e durata dei percorsi di formazione

Per ottenere l’abilitazione di carrozziere è necessario seguire un corso di qualificazione professionale suddiviso in tre moduli, articolati in abilità minime e conoscenze essenziali:

  1. Gestione dell’attività di autoriparazione – modulo comune (100 ore): tra le competenze acquisite troviamo l’applicazione delle normative di sicurezza e di smaltimento dei rifiuti, l’applicazione delle tecniche per la preventivazione di costi e tempi e la lingua inglese tecnica nell’ambito dell’autoriparazione. Il modulo può anche essere svolto in modalità e-learning, purché sia consentita la sua tracciabilità.
  2. Diagnosi tecnico/strumentale di carrozzeria, telaio e cristalli – modulo specifico (60 ore): tra le competenze acquisite troviamo l’identificazione delle componenti danneggiate, la valutazione del danno, la conoscenza delle tecniche e dei metodi per eseguire il check up al veicolo.
  3. Riparazione e manutenzione carrozzeria, telaio e cristalli – modulo specifico (120 ore): tra le competenze acquisite troviamo la ricostruzione delle parti danneggiate, l’applicazione delle tecniche e delle procedure per la verifica e il collaudo delle parti sostituite o riparate.

La durata minima dei percorsi di qualificazione professionale per l’abilitazione di carrozziere è di 280 ore. Lo stage, obbligatorio, costituisce il 30% del monte ore complessivo.

Metodologia didattica

La metodologia si basa sull’impiego di professionisti del settore in qualità di docenti, in modo da coniugare alla teoria la pratica esercitata nell’attività lavorativa di tutti i giorni. Le lezioni teorico pratiche saranno supportate da strumenti didattici che facilitano l’apprendimento.

Attestato finale

Il corso rilascia, agli utenti idonei, un attestato di abilitazione con valore di qualifica di Carrozziere (Accordo Stato Regione del 12 luglio 2018 in attesa di regolamentazione regionale).

Tale attestato è valido su tutto il territorio nazionale.

Argomenti trattati durante il corso

Abilità minime

  • Adottare criteri di pianificazione e organizzazione del lavoro
  • Applicare le normative di sicurezza ambientali specifiche per settore
  • Utilizzare le tecniche di comunicazione e relazione con i clienti per rilevare le informazioni utili a definire lo stato del veicolo
  • Applicare tecniche per la preventivazione di costi e tempi

Conoscenze essenziali

  • Sicurezza sul lavoro: Normativa, modalità di comportamento e gestione sicura del luogo di lavoro
  • Normativa di settore, codice della strada
  • Principali riferimenti normativi in materia di smaltimento dei rifiuti derivanti dall’esercizio delle attività di autoriparazione
  • Officina di autoriparazione: strumenti, tecnologie e lavorazioni
  • Tecniche di ascolto e comunicazione
  • Lingua inglese tecnica in ambito dell’autoriparazione (schemi elettrici, elettronici e meccanici)

Abilità minime

  • Identificare le componenti danneggiate di telaio, carrozzeria e cristalli
  • Valutare l’entità del danno – lieve/grave
  • Determinare le possibili alternative di sostituzione e/o riparazione delle parti danneggiate
  • Individuare tecnologie, strumenti e fasi sequenziali necessarie alla manutenzione, sostituzione e riparazione di parti della carrozzeria, del telaio o dei cristalli

Conoscenze essenziali

  • Tecniche e metodi per eseguire, leggere e interpretare il check up sullo stato del veicolo
  • Tecniche di diagnosi difettosità funzionale ed estetica della carrozzeria
  • Elementi della tecnologia dell’autovettura per la corretta esecuzione di operazioni meccaniche elementari su elementi di telaio e di carrozzeria e sui cristalli
  • Materiali metallici: caratteristiche tecniche, tipologie e proprietà

Abilità minime

  • Applicare tecniche di raddrizzatura e livellamento del telaio e della scocca con l’impiego del banco di riscontro.
  • Ricostruire le parti sensibilmente danneggiate, effettuando correttamente le operazioni di taglio sagomatura e saldatura.
  • Eseguire operazioni di stacco e riattacco dei cristalli, con prove di ermeticità e tenuta.
  • Applicare tecniche di pre-trattamento delle superfici da verniciare.
  • Individuare e adottare idonee tecniche di verniciatura, essiccazione e lucidatura a seconda dei materiali da trattare.
  • Identificare la rispondenza della tipologia di verniciatura eseguita agli standard qualitativi definiti dalle diverse case automobilistiche.
  • Regolare e utilizzare apparecchiature tintometriche per la preparazione delle vernici da applicare.
  • Applicare tecniche e procedure per la verifica e il collaudo delle parti sostituite o riparate.

Conoscenze essenziali

  • Tecniche e attrezzature di smontaggio/assemblaggio della carrozzeria e delle parti accessorie degli autoveicoli.
  • Processi di raddrizzatura e livellamento di telaio e carrozzeria.
  • Lavorazioni manuali al banco.
  • Processi di formatura e separazione delle lamiere.
  • Procedure, metodiche, tecniche di saldatura.
  • Tecniche e procedure di pulizia, mascheratura e carteggiatura anche delle parti non metalliche del veicolo.
  • Tecniche di diluizione e filiazione delle vernici.
  • Sistemi e processi di verniciatura e lucidatura del veicolo.
  • Caratteristiche e modalità di applicazione dei principali prodotti vernicianti, dei solventi, dei pigmenti, abrasivi, ecc.
  • Tecniche e apparecchiature per l’essicazione delle vernici.
  • Caratteristiche delle tipologie di vernici da utilizzare (metallizzate e non, a base d’acqua, pastello) e dei sistemi tintometrici.

Hai bisogno di chiarimenti?

Richiedi informazioni

Sede del Corso

Corsi correlati della stessa categoria